ESENZIONE DI IMPOSTA PER USI MINERALOGICI

L’energia elettrica, il gas metano, il gasolio, il gpl direttamente impiegati nei processi mineralogici e nei processi di riduzione chimica, elettrolitici e metatallurgici possono ottenere il beneficio di esenzione d’imposta gravanti sui prodotti energetici.


Nello specifico i processi mineralogici sono quelli indicati con il codice DI 26 nella nomenclatura generale delle attività economiche nelle CE, di cui al Reg. CE n.29/2002, e comprendono:


• fabbricazione di vetro e di prodotti in vetro (compreso la fabbricazione e lavorazione di vetro piano, di vetro cavo e di altro vetro e di fibre di vetro);
• fabbricazione di prodotti ceramici non refrattari, non destinati all’edilizia e la fabbricazione di prodotti ceramici refrattari (compreso prodotti per usi domestici ed ornamentali, articoli sanitari, isolatori e pezzi isolanti, prodotti per uso tecnico ed industriale ed altri prodotti ceramici);
• fabbricazione di piastrelle in ceramica per pavimenti e rivestimenti;


In questo caso il risparmio di accisa e’ pari a 0,0125 €/KWh, mentre il risparmio complessivo si ottiene dalla moltiplicazione dello stesso valore per il consumo di energia elettrica delle utenze direttamente connesse con il processo produttivo.Da non sottovalutare la possibilita’ di retroattivita’ di 2 anni per lo stesso beneficio.






Vuoi conoscere quanto puoi risparmiare?

sgravi fiscali
sgravi fiscali